27 Dic. 19

Il futuro è nella domotica

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

Sempre più abitazioni ormai nel mondo si rivolgono ad una nuova tipologia di sistema, la domotica.

Parliamo di impianti creati appositamente per la casa, che integrano circuiti ed elementi elettronici di modo da mettere in comunicazione tutto quello che possiamo immaginare all’interno del nostro appartamento.

Nel caso di un impianto di domotica però questo videocitofono è collegato tramite applicazione mobile al nostro smartphone.

Ne esistono svariati in commercio, ma molti di questi sono in grado di inviare un feedback visivo e di azione al nostro telefono. Se qualcuno suona al campanello ad esempio, noi siamo in grado  di poterla aprire elettronicamente.

Come si fa questo? Collegandovi una serratura elettronica di ultima generazione, che agisce tramite un microchip sul meccanismo di apertura.

Avete mai sentito parlare di prese elettriche intelligenti?

Incredibile ma vero, hanno inventato anche questo.

Si tratta di un nuovo tipo di presa sviluppato recentemente.

Non solo è in grado di modificare la propria intensità a seconda di quello che ci viene collegato, ma anche di scollegarsi in automatico quando non viene utilizzata.

Questo garantisce non solo un maggiore livello di sicurezza in casa, ma anche un maggiore livello di conoscenza del proprio impianto.

Dato che le prese elettriche intelligenti o “smart” come vengono definite, possono essere anche collegate ad altri elementi della domotica moderna. Elementi come frigoriferi smart o elettrodomestici di vario tipo.

Siamo arrivati ad un punto in cui il concetto di casa intelligente sta prendendo sempre più piede. Moltissimi nuovi appartamenti ed abitazioni ad uso singolo vengono progettate in funzione di elementi come questo.

Le prese elettriche intelligenti  sono sicuramente fra gli elementi di corredo più interessanti che si possano trovare oggi.

Tutto molto bello, ma chi effettua questi lavori?

E’ sempre sconsigliabile effettuare queste operazioni per conto nostro, serve l’aiuto di un esperto.

Un elettricista affidabile, certificato e che riesca non solo a progettare secondo le nostre specifiche tutto quello che vogliamo in casa.

Ma anche a metterlo in sicurezza e rilasciare la specifica documentazione che è necessaria per certificare l’impianto di domotica come “a norma di legge”.

Consigliandoci di volta in volta dove ad esempio posizionare le prese elettriche, dove posizionare l’assistente vocale con relative derivazioni di interfono, come installare il videocitofono eccetera.

Elementi che presi singolarmente sembrano banali, ma che fanno la sostanziale differenza fra avere un impianto funzionante e che non dia problemi, e la necessità invece di far intervenire qualcuno in un secondo momento.